Scarica GRATIS l'ebook

Compila il form
wineblogger winenot.jpg

Il tuo modulo è stato inviato!

Sorsi Condivisi
 
"Ho sognato nella mia vita,  sogni che sono rimasti sempre con me e hanno cambiato le mie idee. Sono passati attraverso il tempo e attraverso me,  come il vino attraverso l'acqua e hanno alterato il colore della mia mente." Cit. Emily Bronte.  In questa citazione che ritrovo il piacere di raccontare un incontro con un narratore di Bacco, così voglio definirlo, perchè il vino ascoltato attraverso le parole di Michele Nasoni non raccconta solo sapori e paesaggi, ma regala emozioni e luoghi che prendono forma nella nostra mente. Michele Nasoni ha saputo accompagnarci in un viaggio verso il poetico mondo del vino in modo originale ed affascinante. Con la sola lettura ha saputo evocare pensieri sublimi come la passione, che possiedono i grandi poeti pe il vino.Angela Label

"Penso che Michele abbia colto il mio sembrare burbero a prima vista, me lo rimproverano in tanti, che poi è solo un'impressione  ed è un piacere essere sciolti e raccontati  davanti ad un bicchiere di vino!!!                                                          Luciano Ciolfi - Sanlorenzo Montalcino

 

"Wineblogger per caso, sommelier per passione, Michele Nasoni racconta l'emozione del suo mondo d-vino tra storia, arte, cultura, tradizione e amore. Con il suo stile unico, originale e a tratti irriverente, ci porta con sè tra cantine, persone e bottiglie, in un fantastico viaggio fra mito e realtà che vorresti non finisse mai.Agu Boes - sommelier_on_a_mission_

 

"Quando a gennaio del 2018 feci il mio primo post su instagram mai avrei pensato a quante sorprese questo social mi avrebbe riservato. Noi nati nei primi degli anni sessanta siamo sempre stati refrattari a questi mezzi comunicativi, non siamo la generazione della rivoluzione tecnologica,  facciamo fatica a capire, siamo lenti, non abbiamo giocato con il computer e i suoi derivati. I nostri giochi erano le macchinine ed i soldatini, prima di latta, poi da adolescenti arrivò la plastica. Sono entrato in un mondo che non conoscevo, che mi avrebbe fatto scoprire persone splendide, con alcune delle quali sarei diventato amico. Persone serie,preparate, appassionate e appassionanti, che mosse dall'amore del vino, winelovers mi viene in mente dopo, univano preparazione enoica, capacità di descrizione, di raccontare il vino, ma soprattutto quello che stava dietro il vino. Una vera e propria rivoluzine comunicativa, non legata ad una precisa e tecnica descrizione organolettica di una bottiglia, i dati tecnici dell'azienda, della sua dimensione, condizioni pedoclimatiche, ma molto di più. L'articolo che Michele ha scritto sulla mia Capezzana è un'esperienza sensoriale, che ti trascina in un viaggio emozionale nel tempo. La capacità di unire materiale fotografico, filmati a tutto il racconto, ti trascina con lui a vivere l'emozione del momento. Ti descrive il vino e quello che sta dietro ad una bottiglia, i luoghi, le facce, le mani che hanno contribuito a realizzarla. Un raccontarsi moderno che partendo da un semplice post, molto benfatto, ti fa entrare in un blog, dove puoi approfondire il tuo sapere sull'argomento finanche con materiale video, con immagini suoni musiche e didascalie che ti rapiscono nel racconto. Ti par di ritornare bambino e la mamma ti raccontava una fiaba prima di dormire. Un grazie quindi, un bravo, come te scrivi. Sicuramente non mancheranno nuove occasioni d'incontro."  Filippo Contini Bonacossi - Tenuta di Capezzana

 

"Naso DVino... un naso che ha della divinità insita, oppure, molto più probabilmente, conoscendo il personaggio in questione, un Naso Di Vino, un Naso che "sa" di vino,che lo cerca e che lo trova spesso e che con esso si diletta nella passione a lui più cara, più intensa - presumo - che è quella per il nettare delgli Dei, la terra da cui esso proviene e una storia che il vino possa raccontare attraverso le parole del produttore e del liquido sacro che trova all'interno del calice. Michele non è il semplice, superficiale, noioso e banale autonominatesi "wine influencer" come i tanti che popolano il mondo del web. NO, lui è NasoDVino, un appassionato sommelier e amante del buon bere che racconta le sue scorribande tra le vigne con uno stile tutto suo, conquistando la simpatia e la stima dei vignaioli che va a trovare. Con lui ho avuto la fortuna e il grande piacere di condividere giornate intense e divertenti, uniti  dalla grande, pura e immensa passione che ci tiene incollati intorno ad un calice di vino. Naso ci porta a conoscere realtà vinicole dal suo punto di vista, un pò romantico, un pò artistico, un pò poetico,un pò ironico e, perchè no, anche un filo irriverente alle volte. Questa raccolta di esperienze racchiude tutto il suo percorso di conoscitore e scopritore, mai sazio e curioso, e mi auguro non si fermi mai,  perchè il vino è condivisione e continuare a leggere le sue storie ci può solo far sorridere una volta in più e portarci a conoscere posti magici, come solo il vino può regalare. Grazie Michele!" Sara Cintelli - sara_thewinelinker

 

"eno-avventure appassionate, filtrate dalla penna di NasoDVino con originalità, ironia ed intelligenza emotiva" Fiocchi Francesca - winestopandgo

 

 

 

 

 

 

 


"...Io assaggio il vino molto per l'equilibrio e l'armonia e mi piace questo. Punto. ...Non il sogno della vita eterna, è impossibile anche il vino muore, però il vino che invecchia a lungo è il vino che tutti ammiriamo." Paolo De Marchi - Isole e Olena

QUD_0838.JPG