• NasoDVino

SI, c'è vino allo stato liquido nell'universo!


Con la scoperta del sistema planetario Trappist-1, gli scienziati della Nasa assicurano:

"SI, c'è VINO allo stato liquido nell'Universo, attualmente gli attuali telescopi non riescono a capire quale tipo di vino sia e che vitigni vengono coltivati, ma fra qualche anno, rusciremo anche ad assaggiarli... Stiamo già facendo le selezioni per i nuovi sommelier intergalattici..."

http://www.focus.it/speciali/trappist-1-e-i-suoi-7-esopianeti


La notizia di questi giorni è clamorosa, e nei vari blog "enologici" si scatenano le varie parodie...

Chissà che vitigni autoctoni hanno...

O se invece si scoprisse, come sostengono i sostenitori del paleo-contatto, che siccome ci hanno visitato nella preistoria, hanno preso i nostri vitigni e li hanno impiantati nei loro territori?

Potremmo parlare di Sangiovese alieno? Di Nebbiolo galattico?

Sarebbero considerati autoctoni oppure no?

Sto scherzando, è chiaro, ma su una cosa sono serio...

Di sicuro se su quei pianeti, c'è vita intelligente più avanzata della nostra, di sicuro, conoscono il vino...

Altrimenti sarebbero più arretrati comunque!

O più tristi!

...Dal diario astrale del capitano James T. Kirk a bordo della Enterprise, alla ricerca di nuovi confini...

#vino #trappist1 #pianeti #nasa #universo #sommelier

0 visualizzazioni

© 2016 Naso D-Vino. Michele Nasoni