• NasoDVino

Solfiti? No, grazie...


Purificare il VINO dai solfiti è possibile. Ora, a me personalmente, non hanno mai fatto niente questi solfiti... no ho niente contro di loro... però, magari, c'è anche a chi danno noia...


Avete mai provate questo filtro Ullo? Filtra solo e soltanto i solfiti? C'è una effettiva richiesta di ciò? Esistono altri tipi in commercio? Quali sono i costi? Oppure meglio bere vini già privi di solfiti? (quando è possibile)

E se ci fosse un modo naturale per evitare i solfiti nel VINO? "...Migliorare la qualità dei vini rendondoli anche maggiormente sostenibili utilizzando la vite stessa, e davvero una visione 2.0 della produzione vitivinicola. Sostituire l'anidride solforosa nella produzione del vino è possibile? Ricercatori dell'Ifapa (un istituto di ricerca pubblico spagnolo) hanno vinto il premio The vine science award per la loro ricerca sull'utilizzo di alcuni composti, chiamati stilbeni, estratti dai germogli di vite e usati per controllare la diffusione di microrganismi patogeni nel mosto e nel vino. La ricerca è dunque promettente, ma ci sono una serie di incognite. Prima di tutto economiche: l'uso degli stilbeni è sostenibile? L'anidride solforosa inoltre ricopre vari ruoli in enologia. E' un antimicrobico e antiossidante (come gli stilbeni) ma funge anche da 'selezionatore' di lieviti e da coadiuvante nell'estrazione di vari composti dalle bucce dell'uva. Cosa che gli stilbeni potrebbero non fare..."


Il resto dell'articolo, molto interessante, potete trovarlo a questo link: http://www.aziendeagricoleitaliane.it/blog/aumentare-la-sostenibilita-ambientale-dei-vini-solforosa-nel-vino-dai-germogli-di-vite-una-alternativa-867


#vino #solfiti #filtro

56 visualizzazioni

© 2016 Naso D-Vino. Michele Nasoni