• NasoDVino

Il Syrah viene da Cortona

Il Syrah viene da Cortona, la Syrah dalla Còte du Rhòne.

Se all'Hermitage ha la gonna qui nei territori di una delle dodecapoli Etrusche è certo che indossa i pantaloni.


Non ha dubbi su questo Alfonso Baldetti quando parla dei suoi Syrah ed in particolare del nuovo nato "Arenite".

La moglie conferma e ribadisce e a fine cena dichiara sconsolata, ma orgogliosa, che in casa oltre al marito e a due figli maschi anche il cane e il gatto vengono da Marte.


Ma facciamo un salto indietro, cosa ci fa il Syrah in Toscana, in termini così importanti sia qualitativamente che quantitativamente, tanto da dare origine ad una vera e propria DOC?


Ormai Cortona sta al Syrah come Montalcino al Sangiovese.


L'ho detta grossa? Certo non storicamente parlando, ma sicuramente come identità e associazione enologica immediata si.


La voglia di diversificarsi e distinguersi dalle non lontane dalle sangiovesissime sangiovesizzanti Montalcino e Montepulciano, ha incentivato la sperimentazione a partire dagli anni '70 di vari vitigni.


Il clima continentale, caratterizzato da inverni freddi, estati calde e ventilate, con buone escursioni termiche tra il giorno e la notte, è abbastanza simile a quello della Valle del Rodano e ideale per l’uva syrah. I terreni della Val di Chiana, di matrice prevalentemente argillosa, arenarie, con presenza di limo, sabbie e scisti, si sono rivelati perfetti per una varietà che non ama i suoli ricchi di calcare.


Latitudine diversa e lavoro di uomini lungimiranti ed etruriamente sapienti poi, hanno fatto si che nella trasformazione in vino, qui a Cortona, prendesse un'identità tutta sua tale da caratterizzarla e tramutarla in maschio.


Il syrah di Cortona.



E a proposito di maschi.


Arenite è il maschio Alfa!


Poco importa che sia l'ultimo nato in casa Baldetti. Maschio Alfa non lo diventi, ci nasci se la natura te lo concede.


Nato per occupare il rango sociale più alto, per essere punto di riferimento e guida all'intera comunità, rappresenta il meglio. Il dominante.


Testa alta, sguardo dritto: non gli interessa cosa pensano gli altri, è sicuro di sè. Và dritto per la sua strada.


Vene pulsanti e definite attraversano e percorrono muscoli scolpiti e tonici segno evidente di forza e potenza.


In gioventù, la sovrabbondanza di testosterone può farlo andare talvolta sopra le righe, ma anche quelli sono segnali chiari, forti e decisi che manda al mondo. Può quindi sembrare eccessivo ma lui può permetterselo. Anzi deve farlo talvolta per marcare e definire bene il suo territorio e ristabilire la sua indubbia leadership.


Solo il passare degli anni potrà dargli ragione e con la saggezza e l'esperienza diventare più equilibrato e armonico.


Nato dalla migliori selezioni di uve Syrah e solo nelle annate predilette, Arenite affina 2 anni in barriques a cui seguono 6 mesi in cemento e poi in bottiglia prima di concedersi.


Limited and special edition, della 2015 poco meno di 3.000 bottiglie. Non verrà prodotta la 2016, mentre la 2017 e la 2018 stanno già affinando e della 2019 ancora non conosciamo la sorte.


Già il colore impenetrabile e consistenza fanno immaginare abbondanza e difatti già al naso colpisce per forza e opulenza. Mora, un bella mora succosa e subito un corredo di spezie dolci come cannella, chiodi di garofano e più caratteristiche e balsamiche come il pepe nero.


In bocca è pieno, voluminoso tuttavia molto fresco e la sua ottima acidità è il suo passaporto per una lunga e armoniosa evoluzione.


Ha sicuramente la stoffa per diventare un maschio Alfa solitario e regalarci futuri sorsi unici e speciali di vino da meditazione, ma adesso lo vedo da capo branco accoppiarsi, abbinarsi, enologicamente parlando, con un bel piatto di cinghiale dolce e forte.


Proprio come lo faceva la mia nonna con cioccolato fondente, aceto, zucchero, uva passa e pinoli.


Chiunque lo vuole assaggiare è pregato di portarmi una bottiglia di Arenite, anzi due, perchè una la beviamo con il cinghiale, l'altra lasciamo che ci delizi i sensi fra qualche anno, d'inverno, davanti al camino acceso, mentre fuori nevica, in buona compagnia.


Arenite il Syrah maschio Alfa.

Top 5 Tags:

#arenite

#baldetti

#syrah

#nasodvino

#vadovetiportailnaso


Grazie a:

@baldettialfonsoaziendaagricola


Con la partecipazione di:

@sara_winelover

@womaninwine_

@cinicristiano

@simobizz

@carlotta_salvini

@winetvchannel

@vittoriocamorri

@ais arezzo


Fonti:

baldetti.com

www.comunedicortona.it


Video YOUTUBE:

https://youtu.be/yCVKnlIm1Dg

251 visualizzazioni1 commento

© 2016 Naso D-Vino. Michele Nasoni